Contenuto dell'articolo Mostra

Lavorare in Portogallo

Ti piacerebbe lavorare in Portogallo? In questo articolo ti spiego passo a passo e con tutti i dettagli come fare per trovare lavoro in Portogallo, qual’è lo stipendio medio Portogallo, dove trovare le migliori offerte di lavoro per italiani, quali sono le professioni più remunerate e tutti i documenti necessari per poter lavorare in Portogallo legalmente senza avere nessun tipo di problema in futuro.

  • Venire a lavorare in Portogallo potrebbe essere una buona alternativa per cambiare vita anche per chi non abbia una pensione?
  • Com’è il lavoro in Portogallo?
  • Qual’è lo stipendio medio Portogallo?
  • Che documenti sono necessari per lavorare in Portogallo legalmente?

Queste sono solo alcune delle tante domande che ci arrivano ogni giorno in relazione al tema del lavoro in Portogallo, perché molte persone stanno pensando veramente a questa alternativa per il loro futuro.

Finalmente oggi non parliamo di pensioni e pensionati, perchè il Portogallo ha bisogno anche di gente più giovane e dinamica per poter ottenere migliori risultati ed avere un futuro realmente sostenibile anche a medio e lungo periodo.

Solo così si potranno garantire tutti i servizi necessari per i pensionati e le grandi fortune che si stanno trasferendo qui anno dopo anno, potendo in questo modo sostenere questa grande bolla speculativa creata ad hoc dal Governo portoghese con la sua politica di detassazione selvaggia per i capitali stranieri.

Avevano bisogno di liquidità e così l’hanno trovata in abbondanza abbastanza rapidamente, anche se purtroppo la maggior parte degli investimenti è stata fatta nel mattone senza diversificare troppo il tessuto imprenditoriale.

Però chi realizzerà finalmente i servizi necessari per mantenere tutti questi nuovi ricchi che hanno fissato la loro residenza in Portogallo per avvalersi dei famosi vantaggi fiscali?

La popolazione locale può sostenere questa struttura di società così sbilanciata sul lungo periodo?

Probabilmente non è sufficiente: non basta tanto in quantità come in qualità.

C’è bisogno di parecchio personale qualificato pronto per iniziare a lavorare in Portogallo immediatamente.

Ti piacerebbe cambiare vita e trovare subito un buon lavoro in Portogallo?

Possiamo certamente fermarci ad analizzare la situazione anche da un’altra prospettiva, per esempio di un italiano che ha voglia di cambiare vita: se sei stanco delle solite vecchie storie e politiche, dello stress, del maltempo che la fa da padrone in molte zone nel Nord Italia, allora il lavoro Portogallo può essere una buona alternativa per te.

Sei pronto per andartene dall’Italia ed accettare una nuova sfida iniziando cosí un’avventura differente in un Paese in forte crescita economica, almeno prima della crisi del Covid19?

Hai voglia di imparare una nuova lingua in molti casi un po’ ostica per poter dare questo grande passo nei prossimi mesi?

Quindi lavorare in Portogallo sarebbe una buona idea per te ed il tuo futuro?

Personalmente questa decisione non mi convince fino in fondo e ti spiegherò più avanti il perché: però come sempre dico, nella vita non esiste una risposta certa, scontata e valida per tutti, dipende sempre dalle situazioni particolari e personali di ciascuno di noi.

Per cui adesso vediamo un po’ meglio la situazione lavorativa in Portogallo e poi sarai in grado tu stesso di decidere da solo/a cosa fare e decidere se lavorare in Portogallo può essere la soluzione giusta per te ed il tuo futuro.

O se è meglio cercare una soluzione alternativa da qualche altra parte, dove per il tema lavoro dipendente esistono maggiori opportunità e molto ben remunerate.

 

Lavorare in Portogallo: alcuni dati statistici ed oggettivi che devi conoscere prima di prendere una decisione avventata

Personalmente sono sempre stato un grande appassionato delle statistiche.

Infatti se si impara a leggerle si possono estrapolare molti dati interessanti che ci possono indicare la strada giusta da seguire senza troppi dubbi.

Però ribadisco una cosa importante: bisogna senza dubbio imparare a leggere ed interpretare questo strumento prezioso, altrimenti ci possono ingannare molto facilmente.

Cosa ci dicono allora le statistiche riguardo alla soluzione che stiamo prendendo in esame di andare a lavorare in Portogallo nei prossimi mesi?

%

Lavoro in Portogallo: tassa di disoccupazione

Questo dato statistico ci sta indicando che il lavoro in Portogallo apparentemente non manca, però per chi come me conosce bene i Paesi della Penisola Iberica, dietro a questo dato esiste un trucco molto semplice che i governi hanno utilizzato per truccare le statistiche.

Infatti, come successo in Spagna, dove prima della crisi esisteva un posto di lavoro adesso ne esistono due con uno stipendio medio in Portogallo dimezzato.

Il problema è proprio che il salario si è più o meno dimezzato e quindi questa statistica non è del tutto vera o per lo meno ci confonde un po’ su quella che è la realtà del Paese se non lo conosciamo bene: sembra tutto fantastico, ma poi quando arrivi qui e tocchi la realtà con mano è tutto molto differente.

Infatti è importante lavorare, ma è altrettanto importante poter vivere degnamente ed oggigiorno molte persone che lavorano in Portogallo, stanno sacrificando un futuro migliore per la loro vita: si tratta semplicemente di un discorso di sopravvivenza e vivere alla giornata.

Come imprenditore so bene che questi tipi di strategie hanno le gambe corte ed a medio/lungo periodo sono nefaste per il futuro di una persona.

Il tipico pane per oggi e fame per domani.

%

Popolazione attiva con lavoro in Portogallo

Questo dato, associato con il precedente,  ci permette di scoprire che solo 6 portoghesi su 10 lavorano in questo momento. Una media decente rispetto a quella degli altri Stati dell’Unione Europea.

Però possiamo leggere questa statistica anche al contrario: in questo caso ci dice che più di 4 persone su 10 non stanno lavorando.

Pertanto questo va un poco in contrasto con la statistica che abbiamo visto sopra.

Probabilmente la risposta è che l’economia portoghese nasconde ancora parecchio lavoro in nero soprattutto in settori come la ristorazione ed il turismo, molto sviluppati nelle zone turistiche del Paese come l’Algarve.

Stipendio Medio Portogallo

Possiamo osservare come lo stipendio medio Portogallo è molto molto basso, soprattutto se lo compariamo con la media Europea di 2.000€, è circa la metà.

Se guardiamo ai Paesi con più affinità come la Spagna (1639€) o l’Italia (2033€) questa situazione ci deve fare riflettere seriamente prima di prendere qualsiasi decisione sull’opportunità di venire a lavorare in Portogallo prossimamente.

Inoltre devi tener conto del fatto che la società portoghese è molto sbilanciata: pochissime persone guadagnando molto e tantissime persone guadagnando molto poco.

Quindi, nella realtà, questo stipendio medio Portogallo che hai visto sopra è molto più basso rispetto a quello che trovi scritto in queste statistiche che tendono un poco ad ingannarci se non conosciamo la realtà locale.

Occhio ai costi della vita: costo di una casa

Dovrai pensare bene se lavorare in Portogallo è quello che ti serve per migliorare le tue condizioni di vita rispetto all’Italia o se al contrario può essere un passo indietro affrettato che può complicare ancor più la tua situazione attuale e crearti seri e numerosi problemi sul medio e lungo periodo.

Sicuramente poi un fattore determinante sarà verificare anche i costi della vita quotidiana che dovrai sostenere per poter vivere in Portogallo: purtroppo questi includono anche l’affitto di una casa e possono incidere molto sulla decisione finale di venire a lavorare in Portogallo o meno.

In questo momento affittare un appartamento nelle principali zone del Paese può costare più o meno come lo stipendio medio in Portogallo che hai visto sopra.

Potrai quindi verificare rapidamente che questo stipendio medio Portogallo non permette nemmeno di sopravvivere sul lungo periodo e quindi dovrai valutare molto bene la tua situazione professionale e personale prima di iniziare questa nuova avventura.

Salario Minimo Portogallo

Il salario minimo in Portogallo è decisamente una miseria, parliamoci chiaro.

In Italia non esiste salario minimo, mentre in Spagna per esempio il salario minimo è attualmente di 1050€, in Francia 1521€ e in Germania 1557€.

Vi assicuro che molte molte persone in questo Paese ricevono come compenso mensile per svolgere le loro mansioni quotidiane il salario minimo o anche meno, grazie ad alcuni escamotage: camerieri, commessi di negozi e supermercati e molte altre persone vengono pagate sulla base del salario minimo Portogallo e sono costrette a fare magie per poter sopravvivere degnamente.

Ti assicuro che in zone come l’Algarve è veramente difficile poter vivere così, soprattutto quando gli affitti degli appartamenti più piccoli e modesti come un monolocale costano normalmente più di 600€/mese nella parte più sviluppata del paese.

Sei sicuro che questo è quello che stai cercando per il tuo futuro e venire a lavorare in Portogallo è veramente una buona idea per migliorare la qualità della tua vita?

Lavoro in Portogallo: guarda nel video qui sotto l’esperienza di un Italiano felice di cambiare vita e cambiare la Brianza per lavorare in Portogallo a Lisbona.

Com’è lavorare in Portogallo in questo momento storico così difficile

Pertanto come hai visto sopra con queste semplici quattro statistiche ti puoi fare un’idea rapida di come potrebbe essere per te venire a lavorare in Portogallo nei prossimi mesi.

È questo che stai cercando per il tuo futuro? Vuoi lasciare l’Italia per affrontare moltissime difficoltà e probabilmente vivere anche peggio?

Comunque come sempre dico, non è tutto bianco o nero. Una cosa positiva è che il lavoro al momento non manca, anche se abbastanza mal pagato.

L’altra cosa positiva è che se si possiede una grande specializzazione o una professione interessante, vivere e lavorare in Portogallo non è poi così male.

Infatti per certe categorie di lavoratori che apportano un valore aggiunto al Paese, esistono anche una serie di vantaggi fiscali da poter sfruttare per poter aumentare il proprio potere d’acquisto.

Questi vantaggi si riassumono in una tassazione agevolata fissa limitata al 20% durante i primi 10 anni come residente in terra portoghese.

Inoltre sarà certamente più facile lavorare in Portogallo nelle zone delle due città principali come sono Lisbona o Porto, i due cuori finanziari ed industriali del Portogallo.

Comunque in generale  le condizioni per lavorare in Portogallo dovranno sicuramente migliorare sul lungo periodo, prima che sia troppo tardi e che la situazione diventi completamente insostenibile per molte persone che stanno ricevendo il salario minimo Portogallo e fanno fatica ad arrivare alla fine del mese.

 

Chi può venire a lavorare in Portogallo e vivere bene?

Ti rispondo a questa domanda senza nemmeno aver bisogno di pensare: senza dubbio sarà più facile trovare lavoro in Portogallo per chi abbia una super specializzazione in qualche ramo come le nuove tecnologie, la scienza, gli artisti, oppure i dirigenti d’azienda.

Se ti interessa puoi consultare la lista completa e tutte le condizioni necessarie leggendo l’articolo sulla residenza in Portogallo.

Perché solo queste categorie possono venire a lavorare in Portogallo?

Chiaramente le frontiere per trovare un lavoro in Portogallo sono aperte per tutti, però per le condizioni economiche che si possono trovare queste categorie hanno dei vantaggi chiari che ti racconto qui sotto: due semplici ragioni che però cambiano tutte le carte in tavola nel momento di prendere questa decisione abbastanza complicata, visto che non è così facile realizzare un cambio di vita del genere.

Vantaggi Fiscali importanti

Perché queste categorie di lavoratori potranno avere dei vantaggi fiscali importanti insieme ad altre categorie e pagare solo un 20% di tasse durante i primi 10 anni di residenza in Portogallo.

Condizioni salariali

Perchè se fai parte di una di queste categorie sarà più facile per te trovare un buon lavoro con condizioni salariali migliori, che ti permetteranno di condurre una vita migliore rispetto all’Italia. Inoltre sicuramente non ti verrà offerto lo stipendio minimo per lavorare in Portogallo che è molto diffuso tra i lavoratori non qualificati.

lavoratore ideale portogallo

Profilo Lavoratore Ideale

Z

Dirigente d'azienda o Manager

Z

Lavoratore altamente specializzato

Z

Qualificazione molto ricercata

Z

Giovane per esperienza estiva

Q

No senza qualifiche ricercate

Q

No con aspettative economiche

Vantaggi fiscali: scopri le professioni che ottengono il regime agevolato del Residente Non Abituale (RNH)

Se fai parte di alcune professioni specifiche che apportano un valore aggiunto al Paese, potai usufruire di alcuni vantaggi fiscali interessanti.

Vediamo qui sotto la lista delle professioni che è stata cambiata e ridotta un paio di anni fa:

112 – Diretores-geral e gestores executivos, de empresas;
12 – Diretores de serviços administrativos e comerciais;
13 – Diretores de produção e de serviços especializados;
14 – Diretores de hotelaria, restauração, comércio e de outros serviços;
21 – Especialistas das ciências físicas, matemáticas, engenharias e técnicas afins;
221 – Médicos;
2261 – Médicos dentistas e estomatologistas;
231 – Professores dos ensinos universitário e superior;
25 – Especialistas em tecnologias de informação e comunicação (TIC);
264 – Autores, jornalistas e linguistas;
265 – Artistas criativos e das artes do espetáculo;
31 – Técnicos e profissões das ciências e engenharia, de nível intermédio;
35 – Técnicos das tecnologias de informação e comunicação;
61 – Agricultores e trabalhadores qualificados da agricultura e produção animal, orientados para o mercado;
62 – Trabalhadores qualificados da floresta, pesca e caça, orientados para o mercado;
7 – Trabalhadores qualificados da indústria, construção e artífices, incluindo nomeadamente trabalhadores qualificados da metalurgia, da metalomecânica, da transformação de alimentos, da madeira, do vestuário, do artesanato, da impressão, do fabrico de instrumentos de precisão, joalheiros, artesãos, trabalhadores em eletricidade e em eletrónica;
8 – Operadores de instalações e máquinas e trabalhadores da montagem, nomeadamente operadores de instalações fixas e máquinas.

Mentre queste sono le tributazioni:

  • Tributano, durante un periodo di 10 anni, a una tassa fissa del IRS del 20% sui rendimenti del lavoro tutte le professioni che abbiamo visto sopra. 
  • Tributano, durante un periodo di 10 anos, a una tassa fissa del IRS del 10% sui rendimenti le pensioni che vengono dall’estero;
  • Non tributano in Portogallo i rendimenti della categoria A (lavoro dipendente), B (lavoro independente), E (capitali), F (immobili) e G (plusvalenze) percepiti all’estero.

GUIDA RNH

Scarica GRATIS la Guida per capire come funziona la figura del residente non abituale in Portogallo che da diritto ai vantaggi fiscali.

GUIDA RNH
.

Offerte di Lavoro in Portogallo per italiani: un compromesso tra salario e qualità di vita

Certamente se scegli di vivere e lavorare in Portogallo, non potrai pensare di optare alle stesse offerte economiche che potresti ottenere in altri Paesi come la stessa Italia, Francia, Germania o Inghilterra.

Chiaramente in questi altri Paesi il salario che potresti ricevere sarebbe probabilmente molto più alto però cercare offerte di  lavoro in Portogallo per italiani sarebbe un compromesso tra un discreto stipendio e una qualità della vita più tranquilla e rilassata rispetto per esempio ad Inghilterra, Germania o Paesi Nordici.

Il ragionamento sarebbe: prendo uno stipendio più basso, però la vita è meno cara, i ritmi sono più tranquilli, ho più tempo libero da dedicare alla famiglia ed ai miei hobbies e il clima è migliore e mi permette di vivere all’aria aperta quasi tutto l’anno.

Tocca a te decidere cosa stai cercando esattamente per il tuo futuro.

Lavoro in Portogallo: può essere una buona opportunità anche per i più giovani per imparare una lingua e fare un’esperienza

Un’altra “categoria” che potrebbe venire a cercare un lavoro in Portogallo è sicuramente quella dei giovani alla prima esperienza o quasi.

In zone come l’Algarve, nel sud del Portogallo, i giovani italiani possono trovare un lavoro per 4/5 mesi all’anno, soprattutto durante l’estate. Lo stipendio sarà senza dubbio modesto, però potrai fare una grande esperienza di vita, invece di rimanere a casa senza fare nulla durante vari mesi.

Potrai imparare veramente un mestiere relazionato con il turismo, potrai imparare una nuova lingua, potrai avere contatti multiculturali con moltissime persone che vengono da tutto il mondo e che potranno aprirti altre porte per il futuro.

Senza dubbio può essere un’esperienza importante che ti potrebbe essere utile nel futuro e farti maturare molto in poco tempo, visto che in certi settori nei mesi estivi si lavora veramente tanto e molto duramente.

Ni fu ni fa: posso trovare un buon lavoro in Portogallo senza avere nessuna specializzazione?

Per chi invece si trova in una situazione intermedia, senza grandi specializzazioni o una professione, sconsiglio vivamente di cercare lavoro in Portogallo.

Sicuramente entreresti nella categoria del “salario minimo in Portogallo e vicinanze” e quindi diventerebbe molto difficile anche poter sopravvivere durante un lungo periodo, ancor più se hai una famiglia da mantenere.

In questi casi l’unica via che potresti seguire sarebbe quella di imprendere un’attività.

Un cammino certamente duro e complicato, che però può ancora avere un senso in questo Portogallo in forte crescita e con costi di inizio attività e gestione molto inferiori rispetto per esempio all’Italia o alla vicina Spagna.

Se vuoi saperne di più su come fare impresa in Portogallo, ti consiglio di leggere il nostro articolo su come aprire un’attività in Portogallo.

Lavoro autonomo in Portogallo

Una delle alternative che puoi considerare per lavorare in Portogallo è scegliere di essere un lavoratore autonomo.

Soprattutto se svolgi una professione, come per esempio, avvocato, medico, esperto in marketing o qualsiasi altra specialità, puoi decidere di lavorare como autonomo senza necessità quindi di trovare un lavoro in Portogallo.

Come cittadino dell’UE o come residente permanente con un permesso di soggiorno (Autorização de Residência), puoi lavorare come libero professionista in Portogallo.

Se vuoi essere un lavoratore autonomo in una professione o nel commercio, devi soddisfare determinati requisiti legali ed essere registrato presso l’organizzazione corrispondente per poter lavorare in Portogallo regolarmente.

Infatti secondo la legge portoghese, un lavoratore autonomo può richiedere uno status ufficiale ed è totalmente illegale semplicemente appendere un cartello e avviare un’attività.

I membri di alcune professioni e mestieri devono possedere qualifiche e certificati professionali riconosciuti a livello nazionale e generalmente devono sostenere un esame in portoghese: queste qualifiche sono estremamente importanti per esempio in campi come il diritto o la medicina.

Come lavoratore autonomo, non hai la stessa protezione di una società in accomandita nel caso in cui l’attività fallisca, ma puoi ottenere alcuni vantaggi fiscali. Può essere vantaggioso operare come società per azioni come Sociedade por Quotas (Lda).

Dovresti ottenere una consulenza professionale prima di decidere se vuoi operare come ditta individuale o formare una società in Portogallo, poiché questa scelta ha conseguenze di vasta portata per la sicurezza sociale, le tasse e molte altre cose.

Tutti i lavoratori autonomi devono registrarsi per l’imposta sul reddito, la previdenza sociale e l’IVA.

Chiunque abbia un reddito in Portogallo deve avere un numero di contribuente (NIF), che può essere richiesto presso l’ufficio della finanza locale.

Lavorare in Portogallo 1

eBook "Vado a vivere in Portogallo?!"

Scopri subito tutto quello che devi sapere sul processo di trasferimento in Portogallo passo a passo direttamente da casa tua in 45 minuti.

Lavorare in Portogallo 2

Consulenza Cambio Vita

Scopri subito come possiamo aiutarti con la nostra consulenza online: conosci tutto sul processo di trasferimento senza muoverti da casa.

Documenti necessari per poter lavorare in Portogallo legalmente

Che documenti hai bisogno per iniziare a Lavorare in Portogallo senza avere problemi legali?

Nonostante stiamo parlando di un Paese della Comunità Europea, purtroppo non potrai semplicemente venire a cercare lavoro in Portogallo ed iniziare a lavorare come se niente fosse.

Prima di iniziare a cercare il tuo nuovo lavoro in Portogallo, dovrai dare alcuni passi per poter accedere a questa possibilità, regolarizzando la tua situazione burocratica.

Allora cosa ti serve realmente per poter iniziare a lavorare in Portogallo?

Te lo dico subito qui sotto: una volta in possesso di tutti questi documenti, potrai iniziare a cercare le migliori offerte di lavoro in Portogallo per italiani.

Documenti necessari per lavorare in Portogallo

1- NIF che è il codice fiscale portoghese e che potrai fare in qualsiasi ufficio della finanza portoghese semplicemente con il tuo passaporto o carta d’identità. Al principio sarà provvisorio e poi una volta presa la residenza lo passerai a definitivo con il tuo nuovo indirizzo in Portogallo. Difficoltà per farlo: ⭐

2- Casa in Affitto o in proprietà che ti servirà per poter ottenere la residenza in Portogallo. Per poter registrare il contratto d’affitto avrai bisogno semplicemente di carta d’identità o passaporto e il NIF provvisorio che hai appena fatto all’ufficio della finanza portoghese. Trovare una casa in affitto nelle migliori zone del Portogallo come Lisbona o l’Algarve, è abbastanza complicato e costoso. Difficoltà per farlo: ⭐⭐⭐⭐⭐

3- Cambio delle utenze a tuo nome, che ti possono servire tanto per ottenere la residenza così come per realizzare l’apertura di un conto in banca che sarà imprescindibile per vivere in Portogallo. Difficoltà per farlo: ⭐⭐

4- Apertura di un conto in banca o comunque estratti del conto in banca italiano che attestino una capacità finanziaria sufficiente per potersi mantenere a vivere in Portogallo. In alternativa ci si può iscrivere per la ricerca attiva di lavoro presso el IEFP della zona dove viviamo. Questo permetterebbe di poter avere una residenza temporale e molto probabilmente non per 5 anni. Difficoltà per farlo: ⭐⭐

5- Fare il documento di Residenza presso il Comune dove si trova la tua nuova casa. Normalmente ti serviranno i seguenti documenti per ottenere questo documento fondamentale per poter lavorare in Portogallo:

✅ Il NIF

✅ Carta d’identità o passaporto

✅ Contratto d’affitto registrato o atestado de moradia

✅ Documenti che dimostrino la possibilità di mantenersi in Portogallo e/o iscrizione al IEFP

✅ Un utenza a tuo nome come può essere la bolletta dell’acqua, dellla luce o del gas.

6- NIF definito con il nuovo indirizzo portoghese. Difficoltà per farlo: ⭐

7- Registro nel portale della finanza portoghese grazie al quale potrai gestire la tua situazione con l’agenzia delle entrate. Difficoltà per farlo: ⭐⭐⭐

8- Iscrizione all’AIRE che potrai fare anche per posta, email all’Ambasciata di Lisbona, tramite il consolato della tua zona oppure direttamente online nel portale dedicato: vedere qui. Difficoltà per farlo: ⭐

Una volta eseguite tutte queste procedure burocratiche, finalmente potrai iniziare a cercare offerte di lavoro in Portogallo per italiani come un qualsiasi altro cittadino portoghese.

Per cercare offerte di lavoro in Portogallo per italiani, ti posso consigliare di consultare innanzitutto il portale nº1 in Internet relativamente a questo tema che è Net Empregos.

Oppure, in alternativa, puoi consultare anche siti di annunci generalisti come olx.pt, custojusto.pt o entrare in contatto con qualche società di lavoro temporale che si trova nel territorio dove hai deciso di vivere.

Allora: ti sembra complicato venire a lavorare in Portogallo? Sicuramente le procedure da realizzare sono parecchie, però ti assicuro che non è così difficile come sembra.

 

Offerte di lavoro in Portogallo per italiani

Se vuoi iniziare a fare una prima ricerca direttamente da casa per verificare che le offerte di lavoro in Portogallo per italiani, allora ti consiglio di cliccare subito nei tre portali che trovi qui sotto per vedere se riesci a trovare una proposta di lavoro interessante che può soddisfare le tue esigenze.

Lavorare in Portogallo: scopri quali sono le professioni coi migliori salari nel 2021…

Ti piacerebbe sapere quali sono le professioni meglio pagate in Portogallo per capire se un eventuale trasferimento potrebbe essere interessante per il tuo futuro?

Non ti preoccupare, mettiti comodo e leggi subito la lista con la TOP 10 delle professioni meglio pagate in Portogallo e lo stipendio medio Portogallo che ognuna riceve.

Certamente si tratta di salari interessanti per queste posizioni che ti permetterebbero di vivere molto bene in questa Regione, trovando il giusto mix tra salario e qualità di vita.

 

lavoro in portogallo


DIRETTORE GENERALE SETTORE INDUSTRIALE

SALARIO: 170.000€ lordi



DIRETTORE GENERALE SETTORE RETAIL

SALARIO: 115.000€/170.000€ lordi



DIRETTORE GIURIDICO IMPRESA

SALARIO: 100.000€/160.000€ lordi



DIRETTORE GENERALE OPERAZIONI TURISMO

SALARIO: 115.000€/140.000€ lordi



DIRETTORE CENTRO LOGISTICO DI IMPRESA

SALARIO: 140.000€ lordi



DIRETTORE CENTRO SANITARIO PRIVATO

SALARIO: 130.000€ lordi



AVVOCATO ASSOCIATO

SALARIO: 85.000€/120.000€ lordi



DIRETTORE MARKETING RETAIL

SALARIO: 90.000€/160.000€ lordi



DIRETTORE GENERALE COSTRUZIONE

SALARIO: 110.000€ lordi



DIRETTORE TECNOLOGIA DELL'INFORMAZIONE

SALARIO: 110.000€ lordi

mappa portogallo dove lavorare

Dove puoi cercare lavoro in Portogallo?

Quali sono le migliori zone del Portogallo per cercare un lavoro?

Se stai cercando offerte di lavoro in Portogallo per italiani, senza dubbio Lisbona, la capitale del Portogallo e Porto, l’altro cuore finanziario del Paese, sono le zone migliori dove poter iniziare la tua ricerca senza perdere tempo inutilmente.

In queste città principali del Paese è dove si concentra tutta l’Industria Portoghese, la finanza e la sua economia: magari come italiano puoi trovare facilmente un posto di lavoro per esempio nel customer service, certamente uno dei posti di lavoro in Portogallo più facili da trovare.

Quindi cercare un impiego fuori da queste zone è un po’ come giocare alla lotteria: sinceramente se il mio futuro dipendesse da questo non lo farei e mi concentrerei nelle principali città.

Invece se sei un giovane che vuole fare un’esperienza di vita differente, ti consiglio senza dubbio di provare l’Algarve. Qui potrai lavorare in Portogallo durante 4/5 mesi, principlamente in primavera ed estate, imparando veramente cosa voglia dire questa parola.

Certamente non mancherebbe anche un po’ di (in)sano divertimento.

Hotels, ristoranti, attività turistiche, vita notturna: certamente in alta stagione le occasioni per poter lavorare in Portogallo nella regione dell’Algarve non ti mancheranno proprio.



OFFERTE DI LAVORO A LISBONA PER ITALIANI



OFFERTE DI LAVORO A PORTO PER ITALIANI

La mia opinione personale sul lavoro in Portogallo

La mia conclusione sul lavoro in Portogallo

Quindi è veramente una buona soluzione per te venire a lavorare in Portogallo o è meglio cercare altre soluzioni in altri paesi della Comunità Europea?

Dopo aver letto questo articolo sei ancora interessato a cercare un lavoro in Portogallo?

Pensaci bene, perchè non si tratta assolutamente del nuovo Eldorado come lo dipingono molti in Italia per alimentare il loro giro d’affari personale.

Relazione costi/salari

Per quanto riguarda il costo della vita in generale è sempe più basso rispetto alle principali capitali europee ed italiane, diciamo un 20%/25%.

Però negli ultimi anni vivere e lavorare in Portogallo è diventato sempre più difficile e meno conveniente: considera per esempio che il costo di una casa in affitto in relazione con gli stipendi offerti è realmente molto elevato e senza casa non puoi vivere.

Se per esempio lavori a Lisbona per il salario medio Portogallo di circa 1038€/mese e vuoi affittare un buon appartamento T1 non troppo distate dal centro, probabilmente dovrai utilizzare tra l’80% ed il 120% del tuo salario per trovare una sistemazione dignitosa.

Rifletti bene su questi punti e se proprio ci vuoi provare, allora segui i consigli che ti abbiamo lasciato in questo articolo perché sicuramente ti aiuteranno a trovare la soluzione migliore per te e le tue esigenze.

Io credo che il Portogallo continua ad essere una buona soluzione per imprenditori, visto che il Paese è in continuo sviluppo, ed anche per lavoratori con una professione di alto livello e una grande specializzazione, come professionisti del Mondo Online, Brokers, inversori in Criptomonete, dirigenti di aziende, personale del settore salute, etc.

Per chi non abbia queste caratteristiche, cercare un lavoro per italiani in Portogallo con un buon stipendio può essere molto complicato e chissà l’unico settore dove si possa ancora trovare qualcosa è il customer service, a parte come sempre il turismo e tutto quello che gli ruota attorno: però non devi aspettarti un grande stipendio o potresti rimanere molto deluso.

Ti è servito questo articolo sul lavoro in Portogallo? Ci vuoi dire qualcosa al rispetto? Sei d’accordo o hai un’esperienza differente da raccontare?

Aspettiamo i tuoi commenti qui sotto.

Inoltre se conosci qualcuno che può essere interessato a lavorare in Portogallo comparti con lui questo articolo per aiutarlo a prendere la miglior decisione possibile per il suo futuro e non commettere stupidi errori.

Cosa mi piace del Portogallo

Z

CLIMA

Il clima qui in Algarve è ottimo durante tutto l’anno, quasi migliore rispetto alla Costa del Sol dove ho vissuto 15 anni prima di venire qui.

Z

NATURA

La naturalezza qui in Algarve si mantiene ancora in ottimo stato con zone veramente interessanti tanto verso il mare come all’interno.

Z

POLITICA

È grazie alla stabilità politica che il Portogallo è riuscito ad uscire dalla crisi. Esiste un sano dibattito, niente scontri quotidiani tipici italiani e spagnoli.

Cosa non mi piace del Portogallo

Q

ARRETRATO

Purtroppo il Paese è ancora arretrato sotto molti aspetti e questo provoca molte difficoltà sia per imprendere che per lavorare.

Q

INFRASTRUTTURE

Nel paese e soprattutto in certe zone come l’Algarve, mancano infrastrutture: per qualsiasi problema c’è massimo una soluzione.

Q

DISPARITÀ SOCIALE

Esiste troppa disparità sociale in Portogallo con salari ridicoli e costi di beni fondamentali come una casa troppo troppo cari.

Condividi subito con i tuoi amici questo fantastico articolo.

Gabriele Sala

Gabriele Sala

Imprenditore e Consulente Strategico

Sono 14 anni che costruisco business ed aiuto altre persone a farlo. Vivereinalgarve.com vuole aiutare le persone che si vogliono trasferire in Portogallo ad ottenere fin da subito tutte le informazioni necessarie per il trasferimento che tutti i consulenti non danno per paura di perdere i loro privilegi, basati sull'ignoranza delle persone e non sulle loro capacità professionali.

#stopomertà

Scarica la Checklist Gratis

Scopri subito tutti i passi che dovrai dare per trasferirti in Portogallo, ottenere la residenza e se ne hai diritto i vantaggi fiscali.

STOP OMERTÀ

CHECKLIST COME TRASFERIRSI IN PORTOGALLO
.

Condividi subito con i tuoi amici questo fantastico articolo.