Pensionati Italiani in Portogallo

Ultimamente ci sono sempre più pensionati italiani in Portogallo.

In molti hanno deciso di cambiare vita e trasferirsi in questo Paese.

Soprattutto negli ultimi 2 anni il flusso è stato costante. Ed in continua crescita. Un autentico esercito di pensionati italiani ha trovato la sua nuova casa in Portogallo.

Migliaia di persone alla ricerca del loro Eldorado personale.

Sicuramente la falsa pubblicità arrivata fino in Italia ha aiutato molto. Ha dato senza dubbio una spinta enorme a questa migrazione.

Causando anche parecchie vittime. Che poi hanno trovato una realtà un po’ differente da quella che avevano visto in TV.

Appartamenti da 300€. Una vita un 50% meno cara. La pensione raddoppiata.

Chiaramente molte persone ascoltando tutte queste informazioni sapientemente manipolate, hanno preso delle decisioni molto affrettate.

Quindi hanno deciso quasi da un giorno all’altro di trasferirsi in Portogallo. Una scelta molto rischiosa che in molti casi non ha pagato.

Se questo non bastasse, molti hanno deciso di vivere nella miglior maniera possibile.

Quindi hanno scelto l’Algarve come destino principale del loro trasferimento.

Attratti dalla fama turistica di questa località portoghese. E dal suo clima fantastico durante tutto l’anno.

Senza però aver ben chiaro quale sia la realtà attuale di questa regione.

Un destino Top 3 a livello turistico in tutta Europa. Dove inoltre sono emigrati moltissimi “ricchi” e pensionati del Nord Europa.

Causando una certa inflazione grazie al loro grande potere d’acquisto.

 

 

La realtà oggettiva della situazione

Il nostro progetto Vivere in Algarve è sempre stato molto scettico in relazione a questo fenomeno migratorio.

Perché abbiamo visto direttamente con i nostri propri occhi come molti pensionati italiani in Portogallo venivano qui allo sbaraglio.

Senza una programmazione minima. Senza nemmeno aver visitato prima il posto o studiato la situazione.

Pensando di trovare Ville sulla spiaggia per 600€. E poter vivere come degli sceicchi.

Pertanto abbiamo lanciato una campagna di controinformazione.

Però chissà questa campagna è stata molto dura. Molte persone hanno abbandonato troppo presto l’idea di venire a vivere in Portogallo.

Tutto questo è dovuto al fatto che non si deve leggere articoli fuori dal contesto.

Se per esempio parliamo dei prezzi degli affitti in Algarve, non possiamo prendere questi dati e sottrarli dal contesto globale.

Altrimenti sembrerebbe che questo è MonteCarlo. E nemmeno si tratta di questo.

Si tratta solo di analizzare i dati in maniera oggettiva. E nel loro complesso non per separato come fanno molti.

Non si può separare il costo degli affitti, dal costo della vita e dalla tassazione zero sulla pensione. O dalla qualità della vita.

 

Esempio

Se scriviamo un articolo sui prezzi degli affitti in Algarve, non ci possiamo soffermare solo su questo dato per decidere se fare un trasferimento o meno.

Semplicemente questo articolo ci dice che i prezzi degli affitti in Algarve sono simili a quelli dell’Italia.

Però già così partiamo in vantaggio rispetto all’Italia. Anche tralasciando il lato economico.

Perché?

Semplicemente perché stiamo vivendo:

  • In una delle migliori località turistiche d’Europa.
  • Con un clima migliore rispetto al 90% delle città italiane.
  • Con una tranquillità e sicurezza migliori rispetto all’Italia.
  • Spiagge e Oceani da far invidia al Brasile.

Pertanto già solo questi dati ci possono spiegare che a parità di prezzi, le condizioni di vita sono molto migliori.

Infatti questo è proprio il nostro Slogan: “Ti aiutiamo a cambiare vita“.

Non diciamo alle persone ti aiutiamo a non pagare le tasse e diventare ricco.

Perchè deve essere la voglia di cambiare vita ad accendere il motore del cambio.

Il lato economico deve venire in secondo piano ed essere un plus. Che trasforma qualcosa di buono in ottimo.

Questa è secondo noi la mentalità corretta dei pensionati italiani in Portogallo che rimangono qui durante molto tempo.

 

 

Dati economici

Però questo non finisce qui.

Quello che volevamo trasmettere ai pensionati italiani in Portogallo è che non esistono più certi regali.

Arriviamo con 4/5 anni di ritardo!

Per esempio i famosi affitti da 300€ al mese che si vedono in TV. O una vita molto meno cara rispetto all’Italia.

Però anche economicamente questo trasferimento continua ad essere parecchio vantaggioso.

Vediamo rapidamente il perché.

 

Costo della vita

Nonostante il costo della vita in Portogallo sia aumentato parecchio, continua ad essere inferiore rispetto all’Italia.

Diciamo circa un 20/25%. A seconda della zona dove si sceglie di vivere.

Questo è quello che risparmieremo andando a fare la spesa nei posti giusti. O andando a mangiare in un ristorante fuori dal giro turistico.

Perché molti dei nostri fan in Facebook continuano a commettere un crasso errore.

Vengono una settimana in vacanza. Si muovono solo in mezzo ai circuiti turistici. E pensano già di conoscere l’Algarve.

Quindi commentano che sono tutte bugie. È molto caro.

La loro visione dovrebbe essere quella dell’Algarve come località turistica. Non dare giudizi dell’Algarve come Regione per vivere.

Infatti consigliamo a chi abbia veramente intenzione di trasferirsi qui di fare le cose per bene.

Dopo aver comprato il nostro eBook per conoscere tutti i dettagli del trasferimento, bisogna trasferirsi qui almeno un paio di mesi per testare il luogo.

Solo così ci si può rendere veramente conto che la vita è meno cara rispetto all’Italia.

Quindi che in Italia spendete 1.000€ al mese per queste cose?!

Invece i pensionati italiani in Portogallo spenderanno 750/800€ al mese.

Non è qualcosa di incredibile, però è sempre qualcosa. Con 3.000€ in più all’anno si possono fare parecchie cose differenti.

 

 

Le uniche cose che avranno un costo uguale o superiore all’Italia sono affitti ed auto.

Gli affitti come abbiamo visto sono simili ad una città italiana. Diciamo a partire dai 500€/mese per un appartamento con una camera da letto senza grandi pretese.

Mentre se volete comprare un auto qui dovrete spendere molto di più rispetto all’Italia.

Quanto dipenderà dalla capacità di inquinare della stessa.

Per una piccola utilitaria stiamo parlando tra i 1.000€ e 3.000€. Per un auto media di anche 7.000/8000€.

auto portogallo vs italia

Per cui se potete, portatevi l’auto dall’Italia.

Potete leggere il nostro eBook per evitare di pagare l’importazione che potrebbe un altro salasso.

A noi per un errore ci è costato 10.000€.

Non esserE stupido per voler risparmiare 5,99€.

 

Pensionati italiani in portogallo

 

Tasse ZERO per Pensionati italiani in Portogallo

Al costo della vita inferiore rispetto all’Italia, bisogna aggiungere la tassazione ZERO sulla pensione.

A cui hanno diritto durante 10 anni i Pensionati italiani in Portogallo. I privati. Perché i pubblici ancora non hanno questa agevolazione.

Facciamo degli esempi per capire meglio.

Perchè quanto sia vantaggioso dipende dall’importo della pensione.

Chiaramente più elevata è la pensione, maggiore è il vantaggio.

Perché la tassazione può arrivare anche al 50%.

Se avete una pensione in Italia da 1.500€/mese, qui in Portogallo può diventare da più di 2.000€. Quindi più di un 30% di guadagno rispetto all’Italia.

Una pensione di 3.000€ diventerà di circa 4.500€.

Non diventeremo ricchi da un giorno all’altro.

Però i pensionati italiani in Portogallo possono sicuramente vantare un potere d’acquisto anche più del 50% superiore rispetto all’Italia.

Non é poco. Significa poter avere a disposizione anche più di 1.000€ al mese rispetto al passato.

Sono almeno 12.000€ all’anno che vi possono permettere di migliorare le vostre condizioni di vita.

Che vanno sommati ai fattori positivi che abbiamo citato all’inizio dell’articolo.

Quindi si che possiamo parlare di un vero e proprio cambio di vita.

Per questo attualmente ci sono così tanti pensionati italiani in Portogallo.

Pensionati Italiani in Portogallo 1
× Ti aiutiamo? Available from 08:00 to 18:00