Consigli Utili

 

Durante questi ultimi mesi siamo entrati in contatto con centinaia di persone interessate a trasferirsi in Portogallo.

Purtroppo la sensazione la maggior parte delle volte è stata quella di trovarci di fronte a persone un poco perse. E molto mal informate.

Vittima di molte false informazioni e mezze verità che arrivano in Italia. E che dipingono il Portogallo come il nuovo Eldorado.

A parte che il Portogallo non è il nuovo Eldorado, è molto importante prendersi sul serio un eventuale trasferimento.

Perché si tratta di qualcosa di un po’ più complicato rispetto a mettere il sedere su un aereo e venire in Algarve o in un altra Regione.

Quindi, visto questa situazione, vogliamo darvi 3 consigli per prepararvi al meglio per la nuova avventura in Portogallo.

E darvi la possibilità di prendere la decisione finale da una posizione di conoscenza totale di tutto quello che dovrete fare.

 

Ottenere tutte le informazioni possibili

Il primo passo che dovrete dare prima di pensare di trasferirsi in Portogallo, è scoprire come funziona realmente tutto questo meccanismo.

Bisogna scoprire se realmente potrete avere dei vantaggi da questo trasferimento. E sapere cosa dovrete fare per ottenere questi vantaggi.

Tutto questo è fondamentale per capire se nella vostra situazione vale la pena iniziare questo percorso un po’ tortuoso o no.

Fino ad oggi non c’era una maniera per scoprire tutto ciò se non attraverso una consulenza.

Inoltre sicuramente questa consulenza avrebbe tenuto molte informazioni essenziali per se.

Perché altrimenti non avrebbe potuto richiedervi migliaia di Euro per aiutarvi a fare i documenti necessari per il trasferimento.

È successo a noi stessi. Non avere nessun tipo di informazione sicura, un libro, un eBook, un documento che ci potesse aiutare a capire passo a passo tutto ciò che c’era da fare.

E decidere se valeva la pena o meno.

Alla fine questo lanciarsi nel vuoto ci ha provocato diversi problemi. Tanto di organizzazione come burocratici. Ed inoltre una notevole perdita di tempo e denaro.

Per questa ragione abbiamo pensato durante più di un mese come avremmo potuto aiutare altre persone a non passare per gli stessi problemi.

Se avessimo realizzato consulenze, non avremmo potuto farlo gratis. Nemmeno chiedendo un onorario di 10 euro. Visto che poi avremmo bisogno di dedicare 2/3 ore di tempo per spiegare passo a passo il processo di trasferimento ad ogni cliente.

Così abbiamo pensato che la maniera migliore fosse scrivere un eBook. In questo modo avremmo potuto offrire il nostro contributo a un prezzo veramente modesto.

Ed in più qualsiasi persona avrebbe potuto leggerlo dal divano di casa.

Così è nato “Vado a Vivere in Portogallo”  il nostro eBook Cult che ha già aiutato centinaia di persone a trovare le risposte che cercava.

Un investimento accessibile per chiunque, visto che solo costa 5,99€. Anche se il suo valore reale è superiore a qualsiasi consulenza sul mercato che costa 10 o 20 volte tanto.

Con il nostro eBook scoprirai passo a passo cosa fare per trasferirsi in Portogallo. Senza muoverti dall’Italia.

 

Iniziare con il piede giusto

Quindi inizierai il percorso nella maniera corretta. Perchè molte persone saltano questo passo importante e vanno direttamente al passo 2. Visitano il Portogallo senza nemmeno sapere se può essere la soluzione giusta per loro.

Una cosa importante che mi ha insegnato la vita è che le cose hanno un ordine per essere fatto. E scambiando l’ordine delle cose da fare, il risultato è molto differente.

È importante fare la cosa giusta nel momento giusto. Ed in questo caso è senza dubbio capire bene se si possono ottenere dei vantaggi e come farlo.

Per poi poter decidere se ne vale la pena e poter passare o meno al passo nº2.

Passo nº2 – Visitare

Al contrario di quello che fanno molte persone, visitare il Portogallo è il secondo passo del nostro processo e non il primo.

Se si vuole evitare di perdere soldi inutilmente, prima dovrete conoscere tutto il processo di trasferimento e valutare se vale la pena.

Una volta deciso che vale la pena, allora si potrà iniziare la fase esplorativa.

Come farlo dipenderà da vari fattori. Per esempio:

✅ Tempo libero

✅ Capitali disponibili

✅ Tempi scelti per realizzare il trasferimento

Una volta chiaro tutti questi punti allora potrete prendere la migliore decisione su come iniziare questa fase di studio.

Il nostro consiglio è passare nel luogo scelto almeno 1 mese. Possibilmente in una epoca di bassa stagione se parliamo di una zona come l’Algarve.

In questo modo risparmierete parecchi soldi e potrete vedere la regione in una epoca un po’ più morta per capire se veramente è quello che state cercando.

O se al contrario avete bisogno di più movimento e servizi.

Inoltre passare almeno un mese nel luogo prescelto vi darà tempo sufficiente per capirme le dinamiche e passare  magari anche qualche momento di difficoltà.

Perchè molte persone dimenticano questo piccolo dettaglio.

Tutti sappiamo cavalcare l’onda quando tutto va fantasticamente bene. Però non tutti siamo in grado di farlo con sorgono problemi o le cose non vanno totalmente bene.

Quindi dover affrontare certi problemi di vita quotidiani (differenti da una vacanza) o certe situazioni differenti rispetto all’Italia, vi possono far riflettere su un vostro trasferimento definitivo.

Perchè comunque non è detto che il risultato di questa visita debba essere per forza il trasferimento in Portogallo.

Ricordate inoltre che la scelta della location dove andare a vivere, inciderà  in un 70% sul vostro futuro in Portogallo.

Abbiamo potuto vedere per esperienza che chi ha fatto i propri doveri ed ha ascoltato i nostri consigli, ha potuto inserirsi molto più facilmente nell anuova realtà.

Sbagliare la scelta della location ha significato in molti casi l ritorno in Italia con la coda tra le gambe.

Per cui non sottovalutate questo punto. Perché è comunque fondamentale.

Una volta realizzato questo passo sarete pronti per la decisione finale.

  • consulenza cambio vita

    Consulenza Cambio Vita

    60,00

Passo nº 3 – Organizzazione

Arrivati a questo punto, se hai deciso di iniziare questa nuova avventura, è arrivato il momento di organizzarsi.

Chi non si organizza morirà nel tentativo.

Molte cose da fare, moltre altre da pensare. Vita nuova, mondo nuovo, lingua nuova, mancanza di appoggi per qualsiasi problema che possa sorgere.

Quindi è fondamentale essere passati dal punto 1 e 2 e quindi potersi organizzare con anticipo.

Il nostro consiglio è realizzare il processo di trasferimento per tappe. 

Anche se magari vi potrà costare leggermente di più.

Però è importante avere tempo sufficiente per fare le cose nel migliore dei modi.

Quindi sarebbe meglio iniziare con un affitto temporale di un paio di mesi.

In maniera di poter trovarsi sul territorio e poter iniziare la ricerca della casa definitiva.

Una volta trovata la casa (L’ideale sarebbe prma di Natale), iniziare il processo burocratico a gennaio per avere il tempo sufficiente per fronteggiare qualsiasi imprevisto.

Perché tutto il mondo è Paese ed anche la burocrazia portoghese non è certo all’avanguardia. 

Quindi contrattempi ce ne possono sempre essere ed è importante avere il tempo per fronteggiarli senza mettere in pericolo tutto il processo di trasferimento.

 

Conclusione

Il processo di trasferimento in Portogallo è paragonabile ad un business e purtroppo va trattato come tale.

Prima bisogna scoprire tutto su questo business ed i competitori che ci sono. 

Poi fare test sul mercato direttamente.

E quindi organizzare il business per iniziare l’attività.

Pertanto come in un business ogni momento richiede una determinata azione. E realizzare l’azione giusta nel momento sbagliato non porterà a buoni risultati.

Così come realizzare l’azione sbagliata nel momento giusto, non porterà a nulla di buono.

Quindi riflettete bene prima di fare qualcosa e poi pentirvi.

Pensionati Italiani in Portogallo

Pensionati Italiani in Portogallo Perché più di 7.000 pensionati italiani hanno scelto il Portogallo per passare gli ultimi anni della loro vita senza pensarci due volte Negli ultimi anni sono arrivati migliaia di pensionati italiani in Portogallo per cambiare la loro...

Vivere a Tavira la piccola Parigi dell’Algarve

Tavira Portogallo Scopri tutti i dettagli necessari per scegliere se vivere a Tavira Portogallo, la piccola Parigi dell'Algarve Tavira Portogallo può essere senza dubbio una meta perfetta per una vacanza tranquilla, per vivere qualche mese o per vivere tutto l'anno....

Faro capitale dell’Algarve

Faro Portogallo La capitale amministrativa dell'Algarve e città poco adatta per i turisti Faro Portogallo è la città principale dell'Algarve, la capitale amministrativa della Regione ed il punto d'entrata della maggior parte dei visitatori della zona, grazie alla...

Portimao – Soluzione per pensionati italiani

Portimao, la soluzione perfetta per i pensionati italiani in Portogallo Vivere a Portimao, la città principale del Barlavento algarvio, si può considerare una ottima alternativa per molti dei pensionati italiani che decidono di trasferirsi a vivere in Algarve tutto...

Vacanze in Algarve

Vacanze in Algarve Trova subito le migliori offerte disponibili per le tue vacanze in Algarve Migliori Hotel in Algarve - Case vacanze Algarve - B&BTrova la soluzione perfetta per passare le migliori vacanze in Algarve o per fare un sopralluogo per un futuro...

Trasferirsi in Portogallo: 5 segreti

Trasferirsi in Portogallo: 5 passi per non sbagliare Trasferirsi in Portogallo è sicuramente una buona opzione per migliaia di persone, però non per tutti. Per questo è fondamentale seguire una strategia intelligente per evitare di perdere per strada molti soldi e...